Tag Archives: Antonio Porta

Belén Rodríguez

24 Dic

Ma i mostri selvaggi gridarono: “Oh, non andartene – noi ti vogliamo mangiare – così tanto ti amiamo!” In Nel paese dei mostri selvaggi, Max con la sua maschera di lupo feroce monta su una barca e arriva in un luogo stranissimo, i cui abitanti sono esseri dalla mole sproposita e la testa gigantesca, hanno grandi zanne e un pelo foltissimo, ruggiscono terribilmente e digrignano i denti. Ma Max urlando A cuccia! li spaventa e diventa il loro re, il mostro più selvaggio di tutti, e con corona e scettro li trascina a ballare sotto la luna piena e ad arrampicarsi sugli alberi, in una ridda selvaggia. Finché non si stufa, si sente solo e desidera essere in un luogo dove c’è qualcuno che lo amava più di ogni altra cosa al mondo. I mostri non sono d’accordo e per eccesso d’amore sarebbero capaci di arrivare a mangiarlo, pur di possederne un pezzetto, pur di trattenerlo ancora un pochino. A (María) Belén Rodríguez (Cozzani) questa storia illustrata, perché dopo averci insegnato a sopravvivere in sua compagnia a L’isola dei famosi, a ridere su Scherzi a parte e tirare calci al pallone prima di ogni 90° minuto, si accorga che gli animali selvaggi presso cui ha deciso di fermarsi non sono famiglia e, soprattutto, delusi, possono rivoltarsi e sbranarla se non sarà abbastanza lesta a risalire sulla barchetta verso la sua cameretta e una cena che era ancora calda.

Maurice Sendak, Nel paese dei mostri selvaggi, Babalibri 1999, p.44, e. 12,50, trad. di Antonio Porta

Annunci