Tag Archives: woody allen

Gianfranco Fini

30 Nov

Si sa, le cose cambiano, ma non tutte sono storicamente inevitabili. Se i vostri pruriginosi alleati vi risultano ormai del tutto invisi, non pensate solo a come sbarazzarvi di loro, cercate di capire se non siete incorsi in quel genere di svista fatale che vi farebbe scambiare perfino vostra moglie per un cappello. Sono noti ad esempio casi di clamorose trasformazioni: Gustave Perlemutter era stato un sassofonista bop ed era arrivato alla psicoterapia in tarda età, guarendo i suoi pazienti più rapidamente e più in profondità della rubrica di Cosmopolitan. Ma può diventare difficile seguire l’evoluzione di certe dinamiche eufemistiche, da “kapò” (2003) a ‘Mubarak ha una nipote coniglietta’ (2010). E tuttavia, si può ragionevolmente affermare che Alessandra Amoroso e Valerio Scanu siano solo gli effetti collaterali (Woody Allen, Bompiani, 2004) di una svista? Finì per menomare la mia percezione e quando non fui più in grado di distinguere mio fratello Morris da due uova alla coque mi congedarono.



W. Allen. Effetti collaterali, Bompiani (2004), pp. 141, 6 eu. [a cura di D. Luttazzi]

Annunci